In Evidenza - Cliccare sull'immagine per informazioni

In-evidenza.jpg 

 

Presentazione di Icons, l’umanità di Steve McCurry in mostra a Campobasso

Sab, 12/01/2019

 26 gennaio 2019 - 28 aprile 2019
Palazzo GIL - Ingresso Via Gorizia
Martedi - sabato 10:00 - 13:00 / 17:00 - 20:00
Domenica e festivi 17:00 - 20:00
Lunedi chiuso

Conferenza.jpg

Una straordinaria mostra, cento immagini di grande impatto emotivo che hanno girato il mondo e che il mondo riconosce; il talento e la profondità in ogni particolare, la poesia e la guerra insieme, gli sguardi di disperazione, le lacrime, i sorrisi dei bambini. È la mostra “Icons” di SteveMcCurry, in esposizione a Campobasso, palazzo Gil, dal 26 gennaio al 28 aprile 2019. 

Una mostra particolarmente attesa dopo la partecipazione di Steve McCurry alla kermesse “Art festival Poietika”, nello scorso mese di settembre. 
Entrare nell’esposizione significa attraversare le frontiere e conoscere da vicino un mondo complesso, in profonda trasformazione. La mostra inizia, infatti, con una straordinaria serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e di ironia.
Concepita da Steve McCurry e dalla curatrice Biba Giachetti come un concentrato di tutto il suo percorso di fotografo e umanista, nata per volontà di un principe contemporaneo, Alberto di Monaco, la rassegna è stata ospite di manieri e fortezze in Italia ed all’estero, fino a conquistare il Molise e rendere il capoluogo di una delle regioni più piccole d’Italia il centro del mondo.
“Icons” si presenta volutamente come un percorso fluido, non scandito da sequenze obbligate, in grado di lasciare il visitatore libero di muoversi tra immagini che raccontano luoghi e tempi diversi.

foto-McCurry.jpg
La selezione, che sarà allestita a Campobasso, racchiude in cento scatti il grande viaggio nell’umanità che McCurry ha intrapreso quasi 40 anni fa e include tutte le immagini da lui più amate, di cui vengono svelate storie e particolari in un catalogo a corredo esclusivo della mostra.
Tra i volti esposti anche l’icona assoluta, SharbatGula, la bambina afgana.  È la più nota delle fotografie, generazioni di persone continuano ad esserne stregati, lo stesso National Geographic ha girato un film sulla storia di McCurry e della ragazza, come supremo tributo ad un’immagine di una profondità calamitica. “Ho capito subito – spiega McCurry - che era un ritratto importante per la profondità del suo sguardo, che raccontava tutta la tristezza della condizione del popolo afgano costretto a vivere nelle tende di questi campi profughi. Non ho impiegato più di una manciata di secondi a fotografarla: lei guardava il mio obiettivo in modo curioso, era la prima volta che era fotografata, la prima volta che vedeva una macchina fotografica. E dopo uno o due minuti è scappata via. Sparita! Ed è così che ho scattato probabilmente la più importante fotografia della mia vita”. 
“Icons” è una vera e propria retrospettiva che raccoglie l’insieme e forse il meglio della sua vasta produzione, per proporre ai visitatori un viaggio simbolico nel complesso universo di esperienze e di emozioni che caratterizza le sue immagini. Con le foto Steve McCurry ci pone a contatto con le etnie più lontane e con le condizioni sociali più disparate, mettendo in evidenza una dimensione umana fatta di sentimenti universali e di sguardi di dolore, curiosità, fierezza, dignità. 

INFO BIGLIETTERIA

intero 12 €
ridotto 10 €
(over 65, ragazzi dai 13 ai 18 anni)
ridotto bambini 5€ dai 7 ai 12 anni
ridotto scuole 5€
ridotto universitari 5€

Biografia (versione italiana)
Biografia (versione inglese)

"Il segno e il colore", bilancio positivo per la mostra di Amedeo Trivisonno alla Gil

Lun, 07/01/2019

mostraTrivisonno.jpgHa chiuso i battenti ieri la mostra dedicata ad Amedeo Trivisonno, sostenuta dalla Regione Molise, al palazzo Gil, inaugurata a metà novembre. Grande attesa per l'apertura, in poco meno di un mese e mezzo "Il segno ed il colore" ha registrato 2500 visitatori.

In particolare, fino al 22 dicembre 2018, giorno ultimo prima della pausa natalizia delle scuole, sono stati oltre 1000 gli studenti che hanno attraversato l'esposizione delle opere del grande freschista.

Anche nelle festività del periodo natalizio i visitatori sono stati numerosi e nei giorni di Natale, Santo Stefano, Capodanno, Epifania in molti hanno affollato gli spazi espositivi entusiasti per la straordinarietà e l'originalità della mostra.

Obiettivo raggiunto per la Fondazione Molise Cultura che continua nella sua profonda attività di diffusione e conoscenza culturale rivolta soprattutto alle nuove generazioni. "Un'attività - spiega la presidente Antonella Presutti - costante che porta all'attenzione del pubblico una parte fondamentale della storia dell'arte regionale e nazionale. Tale volontà continua ad esprimersi oggi nella scelta di valorizzare e raccontare questo patrimonio, portandolo all’attenzione del pubblico molisano e non solo, perché possa conoscere e apprezzare l’opera di un artista di grande spessore del Novecento italiano".

Mostra Fotografica ICONS di Steve McCurry

Lun, 24/12/2018

26 gennaio 2019 - 28 aprile 2019
Palazzo GIL - Ingresso Via Gorizia
Martedi - sabato 10:00 - 13:00 / 17:00 - 20:00
Domenica e festivi 17:00 - 20:00
Lunedi chiuso

steve_mccurry_tessera.jpgSteve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico, soprattutto di giovani, che nelle sue fotografie riconoscono un modo di guardare il nostro tempo e, in un certo senso, “si riconoscono”. Molte delle sue immagini sono diventate delle vere e proprie icone, conosciute in tutto il mondo, a partire dalla ragazza afghana pubblicata dal National Geographic.

Alcune mostre di grande successo hanno messo in evidenza vari aspetti della sua attività, ormai quasi quarantennale, ma ogni occasione di esporre trova un suo proprio linguaggio, una sorta di dialogo con gli spazzi che ospitano le immagini, e la tappa di Campobasso vedrà protagonista, con la poetica di McCurry il meraviglioso palazzo della EX Gil.

Steve McCurry, in occasione della sua partecipazione al festival di Poietika, ha potuto visitare i luoghi che accoglieranno la mostra restandone completamente affascinato.

Steve McCurry Icons è una vera e propria retrospettiva che raccoglie in più di 100 scatti l’insieme e forse il meglio della sua vasta produzione, per proporre ai visitatori un viaggio simbolico nel complesso universo di esperienze e di emozioni che caratterizza le sue immagini. A partire dai suoi viaggi in India e poi in Afghanistan, da dove veniva Sharbat Gula, la ragazza che ha fotografato nel campo profughi di Peshawar in Pakistan e che è diventata una icona assoluta della fotografia mondiale.

Stagione teatrale 2018/2019 - Teatro Italo Argentino di Agnone

Gio, 22/11/2018

Dicembre 2018 - Maggio 2019

Teatro Italo Argentino di Agnone 

20181122_170533.jpgUna stagione ricca di eventi e personaggi famosi. È la nuova stagione del teatro Italo Argentino di Agnone, presentata ieri pomeriggio. Il sindaco Lorenzo Marcovecchio ha sottolineato la sensibilità in campo culturale della città di Agnone, l'impegno di tutti affinché ci sia continuità e interesse per il territorio.
Il Presidente dell'Associazione "Amici del teatro Italo Argentino" Enzo Di Pasquo ha ringraziato la Fondazione per l'impegno sul territorio che, nonostante le difficoltà, viene realizzato.
"Siamo molto orgogliosi - ha spiegato la Presidente Antonella Presutti - che l'apertura della stagione di Agnone arriva in un momento ben preciso, in un percorso attivo ed evidenzia l'interesse per la cultura e per il territorio, dopo l'apertura delle stagioni di Isernia e Campobasso e dopo l'inaugurazione della mostra di Amedeo Trivisonno al palazzo Gil".

PREVENDITA BIGLIETTI PER TUTTI GLI SPETTACOLI A PARTIRE DAL 21 NOVEMBRE 2018

Mer, 21/11/2018
logo-fmc.jpg

La prevendita dei biglietti, a partire dal 21 novembre 2018, sarà possibile per tutti gli spettacoli della stagioni sia on line che al botteghino. 

ATTENZIONE! Botteghino Savoia spostato al Palazzo GIL

Lun, 19/11/2018
logo-fmc.jpg

Il botteghino del Teatro Savoia da oggi è stato spostato al Palazzo GIL. Chi vuole acquistare biglietti o abbonamenti si dovrà rivolgere al Palazzo GIL in Via Milano, 15.

Ecco gli orari di apertura:

Giorno Mattina Pomeriggio
LUNEDI'   15.00 - 18.00
MERCOLEDI'   15.00 - 18.00
VENERDI' 11.00 - 13.00  

 

 

Stagione teatrale 2018/2019 - Auditorium Unità d'Italia - Isernia

Mar, 30/10/2018

 Novembre 2018 - Aprile 2019

Auditorium Unità d'Italia - Isernia

conferenzastampaisernia.jpgUna stagione poliedrica e di profondo respiro culturale. È la stagione teatrale dell'Auditorium della città di Isernia presentata questa mattina. "Dopo il musical La Divina Commedia, - ha spiegato la presidente Antonella Presutti- la stagione si apre l'8 dicembre con "A Christamas Carol" con Roberto Ciufoli, prosegue il 25 gennaio con "donchisci@tte" con Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi; il 5 e 6 febbraio la stagione prosegue con "Aggiungi un posto a tavola" con Gialuca Guidi, il 3 marzo l'auditorium ospita Marisa Laurito e Iva Zanicchi in "Due donne in fuga", il 22 marzo Gabriele Cirilli in " Mi piace", il 7 aprile il grande Carlo Buccirosso chiude gli appuntamenti con "Il pomo della discordia"."

Mostra Amedeo Trivisonno - Il Segno e il Colore

Gio, 25/10/2018
LOGO-TRIVISONNO.jpg

9 novembre 2018 - 6 gennaio 2019
Palazzo GIL - Via Gorizia
Martedì - Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00
Venerdì e Sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00
Domenica e festivi orario solo pomeridiano dalle 17.00 alle 21.00
Lunedì Chiuso
 

Imm-sito_trivisonno.jpg

La scelta di realizzare una mostra dedicata ad Amedeo Trivisonno (Campobasso, 1904 - Firenze, 1995), nasce dalla volontà di riportare all’attenzione del pubblico la figura e le opere di un artista noto e amato dai suoi corregionali, a vent’anni circa dall’ultima mostra a lui dedicata a Campobasso e dopo la scelta da parte della Regione Molise di acquisire nel 2008 la collezione costituita da oltre 1000 opere tra disegni, cartoni e opere da cavalletto, provenienti dallo studio del Maestro e di proprietà della famiglia. In seguito, la Regione ha finanziato il restauro di una parte delle opere: uno sforzo economico che dimostra la forte volontà dell’ente regionale di evitare la dispersione di un patrimonio che rappresenta una parte fondamentale della storia dell’arte regionale e nazionale. Questa volontà continua ad esprimersi oggi nella scelta di valorizzare e raccontare questo patrimonio, portandolo all’attenzione del pubblico molisano e non solo, perché possa conoscere e apprezzare l’opera di un artista di grande spessore del Novecento italiano. È giunto quindi il momento di rinnovare il ricordo e la forza della sua arte nella terra d’origine, esponendo proprio le opere acquistate dalla Regione, in un luogo come lo Spazio Espositivo della Ex Gil, consono a dare lustro e parola alla collezione.

La Divina Commedia Opera Musical - Auditorium "Unità d'Italia" - Isernia

Lun, 15/10/2018
loghetto_div_Comm1.jpg

dal 7 (serata inaugurale) al 11 Novembre 2018

Auditorium Unità d'Italia - ISERNIA

7, 8, 9, 10 Novembre ore 10:00 (matinée) e ore 21:00 (serale), 11 Novembre ore 17:00 (pomeriggio)

"La Divina Commedia Opera Musical" è il primo musical ispirato al più importante e suggestivo testo italiano di tutti i tempi e traduce in visioni, musiche, danze e acrobazie la fantasia del poeta di Firenze. Non un semplice musical, ma un’opera unica nel suo genere, con mega-proiezioni e continui effetti scenici e la partecipazione di un cast d’eccezione, a partire dalla voce narrante di Giancarlo Giannini. Le spettacolari scenografie di Lara Carissimi, le avvincenti coreografie di Massimiliano Volpini e gli habitat luminosi di Valerio Tiberi accompagneranno lo spettatore nell’incredibile viaggio attraverso i tre fantastici regni di Inferno, Purgatorio e Paradiso, in un importante tour che partirà da Isernia per toccare i teatri dell'Italia intera."

compo.jpg

Consulta la locandina

INFO E BIGLIETTERIA
Matinée ore 10:00
scuole@divinacommediaopera.it

PREVENDITE
Serale ore 21:00
Palazzo GIL (7 Novembre)
Mattina dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
Pomeriggio Lunedì e Mercoledì dalle 15.00 alle 17.30

Condividi contenuti