In Evidenza - Cliccare sull'immagine per informazioni

IMG-20190726-WA0007.jpg 

 

"Il segno e il colore", bilancio positivo per la mostra di Amedeo Trivisonno alla Gil

Lun, 07/01/2019

mostraTrivisonno.jpgHa chiuso i battenti ieri la mostra dedicata ad Amedeo Trivisonno, sostenuta dalla Regione Molise, al palazzo Gil, inaugurata a metà novembre. Grande attesa per l'apertura, in poco meno di un mese e mezzo "Il segno ed il colore" ha registrato 2500 visitatori.

In particolare, fino al 22 dicembre 2018, giorno ultimo prima della pausa natalizia delle scuole, sono stati oltre 1000 gli studenti che hanno attraversato l'esposizione delle opere del grande freschista.

Anche nelle festività del periodo natalizio i visitatori sono stati numerosi e nei giorni di Natale, Santo Stefano, Capodanno, Epifania in molti hanno affollato gli spazi espositivi entusiasti per la straordinarietà e l'originalità della mostra.

Obiettivo raggiunto per la Fondazione Molise Cultura che continua nella sua profonda attività di diffusione e conoscenza culturale rivolta soprattutto alle nuove generazioni. "Un'attività - spiega la presidente Antonella Presutti - costante che porta all'attenzione del pubblico una parte fondamentale della storia dell'arte regionale e nazionale. Tale volontà continua ad esprimersi oggi nella scelta di valorizzare e raccontare questo patrimonio, portandolo all’attenzione del pubblico molisano e non solo, perché possa conoscere e apprezzare l’opera di un artista di grande spessore del Novecento italiano".

Mostra Fotografica ICONS di Steve McCurry

Lun, 24/12/2018

26 gennaio 2019 - 28 aprile 2019
Palazzo GIL - Ingresso Via Gorizia
Martedi - venerdì 10:00 - 13:00 / 17:00 - 20:00
Sabato, domenica e festivi 11:00 - 20:00
Lunedi chiuso

steve_mccurry_tessera.jpgSteve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico, soprattutto di giovani, che nelle sue fotografie riconoscono un modo di guardare il nostro tempo e, in un certo senso, “si riconoscono”. Molte delle sue immagini sono diventate delle vere e proprie icone, conosciute in tutto il mondo, a partire dalla ragazza afghana pubblicata dal National Geographic.

Alcune mostre di grande successo hanno messo in evidenza vari aspetti della sua attività, ormai quasi quarantennale, ma ogni occasione di esporre trova un suo proprio linguaggio, una sorta di dialogo con gli spazi che ospitano le immagini, e la tappa di Campobasso vedrà protagonista, con la poetica di McCurry il meraviglioso palazzo della EX Gil.

Steve McCurry, in occasione della sua partecipazione al festival di Poietika, ha potuto visitare i luoghi che accoglieranno la mostra restandone completamente affascinato.

Steve McCurry Icons è una vera e propria retrospettiva che raccoglie in più di 100 scatti l’insieme e forse il meglio della sua vasta produzione, per proporre ai visitatori un viaggio simbolico nel complesso universo di esperienze e di emozioni che caratterizza le sue immagini. A partire dai suoi viaggi in India e poi in Afghanistan, da dove veniva Sharbat Gula, la ragazza che ha fotografato nel campo profughi di Peshawar in Pakistan e che è diventata una icona assoluta della fotografia mondiale.

Con le sue foto Steve McCurry ci pone a contatto con le etnie più lontane e con le condizioni sociali più disparate, mettendo in evidenza una condizione umana fatta di sentimenti universali e di sguardi la cui fierezza afferma la medesima dignità.
Con le sue foto ci consente di attraversare le frontiere e di conoscere da vicino un mondo che è destinato a grandi cambiamenti. La mostra inizia infatti con una straordinaria serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e di ironia.
La mostra si completa di un catalogo, “icons” in cui Steve McCurry mi racconta cosa accade nelle sue fotografie, un dialogo alla scoperta di segreti e storie per soddisfare la curiosità dei visitatori che tanto amano le sue immagini.

Biba Giacchetti

Stagione teatrale 2018/2019 - Teatro Italo Argentino di Agnone

Gio, 22/11/2018

Dicembre 2018 - Maggio 2019

Teatro Italo Argentino di Agnone 

20181122_170533.jpgUna stagione ricca di eventi e personaggi famosi. È la nuova stagione del teatro Italo Argentino di Agnone, presentata ieri pomeriggio. Il sindaco Lorenzo Marcovecchio ha sottolineato la sensibilità in campo culturale della città di Agnone, l'impegno di tutti affinché ci sia continuità e interesse per il territorio.
Il Presidente dell'Associazione "Amici del teatro Italo Argentino" Enzo Di Pasquo ha ringraziato la Fondazione per l'impegno sul territorio che, nonostante le difficoltà, viene realizzato.
"Siamo molto orgogliosi - ha spiegato la Presidente Antonella Presutti - che l'apertura della stagione di Agnone arriva in un momento ben preciso, in un percorso attivo ed evidenzia l'interesse per la cultura e per il territorio, dopo l'apertura delle stagioni di Isernia e Campobasso e dopo l'inaugurazione della mostra di Amedeo Trivisonno al palazzo Gil".

PREVENDITA BIGLIETTI PER TUTTI GLI SPETTACOLI A PARTIRE DAL 21 NOVEMBRE 2018

Mer, 21/11/2018
logo-fmc.jpg

La prevendita dei biglietti, a partire dal 21 novembre 2018, sarà possibile per tutti gli spettacoli della stagioni sia on line che al botteghino. 

ATTENZIONE! Botteghino Savoia spostato al Palazzo GIL

Lun, 19/11/2018
logo-fmc.jpg

Il botteghino del Teatro Savoia da oggi è stato spostato al Palazzo GIL. Chi vuole acquistare biglietti o abbonamenti si dovrà rivolgere al Palazzo GIL in Via Milano, 15.

Ecco gli orari di apertura:

Giorno Mattina Pomeriggio
LUNEDI'   15.00 - 18.00
MERCOLEDI'   15.00 - 18.00
VENERDI' 11.00 - 13.00  

 Per info sul progetto "Pubblico Nuovo" teatro per la scuola chiamare 393 9317182

TEATRO SAVOIA - Stagione teatrale 2018/19

Lun, 05/11/2018

Dal 26 novembre 2018 al 8 maggio 2019

Teatro Savoia

prevendita-singoli3.jpgPresentata la stagione teatrale 2018/2019 al Savoia, tanti appuntamenti di profilo culturale variegato e diverse le novità. Leo Gullotta, Roberto Ciufoli, Carlo Buccirosso, Giulio Scarpati, Valeria Solarino, Glauco Mauri, sono solo alcuni dei grandi nomi che saliranno sul palco del Savoia. Ad illustrare la stagione la Presidente Antonella Presutti: "Si parte il 26 e 27 novembre con "Pensaci Giacomino, il grande classico di Pirandello interpretato da Leo Gullotta; si prosegue il 9 dicembre, in pieno clima natalizio, con A Christmas Carol, il musical interpretato da Roberto Ciufoli; 6 e 7 febbraio torna al Savoia, dopo il successo dello scorso anno, Carlo Buccirosso con un'altra esilarante commedia intitolata Colpo di scena; il 21 febbraio The black blues brothers, il circo acrobatico con le musiche originali dei Blues Brothers; il 27 febbraio un grande classico di Molière, Il misantropo con Giulio Scarpati e Valeria Solarino; il 14 marzo si prosegue con Tomas Kubinek in Certified lunatic & master of the impossible; il 23 e 24 marzo Il costruttore solness, di Ibsen, interpretato da Umberto Orsini e Lucia Lavia; 2 e 3 aprile il grande testo di Dostoevskij, I fratelli Karamazov, interpretato da Glauco Mauri e Matteo Tarasco; 17 e 18 aprile il Balletto di Roma salirà sul palco con Otello; fuori abbonamento il 27 aprile ci sarà Che disastro di commedia con Alessandro Marverti; 7 e 8 maggio Aspettando Godot per la regia di Maurizio Scaparro con Antonio Salines".
"Il coinvolgimento delle scuole d'infanzia ed elementari per gli spettacoli compresi tra il 13 febbraio e il 31 marzo 2019 rappresenta un'altra grossa novità: - ha proseguito la presidente Presutti - educare i più giovani, i futuri uomini e donne del domani ad andare a teatro rappresenta una grande opportunità e un investimento notevole. Orfeo Euridice Ermes, il 14 febbraio all'auditorium Gil; il 3 marzo al Savoia Sogni in scatola; l'8 marzo Becco di rame e il 31 marzo Le ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra. sempre al teatro Savoia".
Il Sindaco e Presidente della Provincia Antonio Battista ha ringraziato di cuore la Fondazione Molise Cultura per l'attività di profondo spessore culturale sul territorio, "un'attività fondamentale perché dedicata in questa stagione anche ai giovani e ai più piccoli, siamo estremamente soddisfatti e orgogliosi che a Campobasso, dopo Poietika, si svolgano tali eventi di rilievo".
La Presidente Presutti ha ringraziato la Regione e in particolare l'Assessorato alla cultura, "senza i quali la stagione non avrebbe avuto vita, il Presidente Toma e l'Assessore Cotugno, assenti in conferenza stampa perché impegnati nella seduta del consiglio regionale, stanno investendo tanto in cultura, il loro impegno è evidente".
La biglietteria per gli abbonamenti apre mercoledì 7 novembre alle 10 in piazza Pepe, giovedì 8 sarà possibile abbonarsi anche on line. Saranno azzerati gli abbonamenti della stagione precedente al fine di dare la possibilità a tutti di accedere a teatro. Coloro che intendono abbonarsi alla stagione potranno scegliere 2 abbonamenti, turno A e turno B, ciascuno dei quali contiene al suo interno 6 spettacoli fissi e 2 variabili.

 

Stagione teatrale 2018/2019 - Auditorium Unità d'Italia - Isernia

Mar, 30/10/2018

 Novembre 2018 - Aprile 2019

Auditorium Unità d'Italia - Isernia

conferenzastampaisernia.jpgUna stagione poliedrica e di profondo respiro culturale. È la stagione teatrale dell'Auditorium della città di Isernia presentata questa mattina. "Dopo il musical La Divina Commedia, - ha spiegato la presidente Antonella Presutti- la stagione si apre l'8 dicembre con "A Christamas Carol" con Roberto Ciufoli, prosegue il 25 gennaio con "donchisci@tte" con Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi; il 5 e 6 febbraio la stagione prosegue con "Aggiungi un posto a tavola" con Gialuca Guidi, il 3 marzo l'auditorium ospita Marisa Laurito e Iva Zanicchi in "Due donne in fuga", il 22 marzo Gabriele Cirilli in " Mi piace", il 7 aprile il grande Carlo Buccirosso chiude gli appuntamenti con "Il pomo della discordia"."
"Sette eventi imperdibili - ha dichiarato l'assessore Vincenzo Cotugno - che segnano il ritorno in grande stile della stagione teatrale nella città di Isernia in un luogo, l'Auditorium, sorto proprio per accogliere le maggiori rappresentazioni teatrali italiane. Con La Divina Commedia Isernia e il Molise avranno l'onore di ospitare la prima mondiale del musical e fino ad aprile gli spettatori potranno assistere ad un ricco e variegato cartellone con attori di primissimo livello nazionale".
L'assessore Cotugno ha sottolineato, inoltre, il passo in avanti che sta percorrendo il settore cultura in Molise e ha preannunciato l'avvio degli stati generali della cultura a novembre."Nel complesso della stagione 2018/2019 posso affermare con grande orgoglio che Isernia, Campobasso e Agnone, con i rispettivi calendari, avranno la possibilità di godere di una stagione di grande livello, di grandi spettacoli, che fa ben sperare per il futuro della cultura nella nostra regione. Ospitare rappresentazioni di così grande levatura porta maggiore interesse per il Molise da parte di tanti appassionati provenienti da fuori regione, riuscendo così a centrare l'obiettivo che mi sono prefissato dall'inizio del mio mandato: la Cultura è Turismo, il Turismo è Cultura".
Alla presentazione hanno aperto i lavori il sindaco Giacomo d'Apollonio e l'assessore Eugenio Kniahynichy soddisfatti per la nuova stagione teatrale; grande entusiasmo ha espresso anche Antonietta Ricciardi di Accademia Britannica, sponsor de La Divina Commedia che ha istituito 2 borse di studio per giovani meritevoli.
Presenti anche il regista de La Divina Commedia, Andrea Ortis e il produttore Francesco Gravina.

Biglietti On Line:  www.liveticket.it.

 

 

Mostra Amedeo Trivisonno - Il Segno e il Colore

Gio, 25/10/2018
LOGO-TRIVISONNO.jpg

9 novembre 2018 - 6 gennaio 2019
Palazzo GIL - Via Gorizia
Martedì - Giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00
Venerdì e Sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00
Domenica e festivi orario solo pomeridiano dalle 17.00 alle 21.00
Lunedì Chiuso
 

Imm-sito_trivisonno.jpg

La scelta di realizzare una mostra dedicata ad Amedeo Trivisonno (Campobasso, 1904 - Firenze, 1995), nasce dalla volontà di riportare all’attenzione del pubblico la figura e le opere di un artista noto e amato dai suoi corregionali, a vent’anni circa dall’ultima mostra a lui dedicata a Campobasso e dopo la scelta da parte della Regione Molise di acquisire nel 2008 la collezione costituita da oltre 1000 opere tra disegni, cartoni e opere da cavalletto, provenienti dallo studio del Maestro e di proprietà della famiglia. In seguito, la Regione ha finanziato il restauro di una parte delle opere: uno sforzo economico che dimostra la forte volontà dell’ente regionale di evitare la dispersione di un patrimonio che rappresenta una parte fondamentale della storia dell’arte regionale e nazionale. Questa volontà continua ad esprimersi oggi nella scelta di valorizzare e raccontare questo patrimonio, portandolo all’attenzione del pubblico molisano e non solo, perché possa conoscere e apprezzare l’opera di un artista di grande spessore del Novecento italiano. È giunto quindi il momento di rinnovare il ricordo e la forza della sua arte nella terra d’origine, esponendo proprio le opere acquistate dalla Regione, in un luogo come lo Spazio Espositivo della Ex Gil, consono a dare lustro e parola alla collezione.

La Divina Commedia Opera Musical - Auditorium "Unità d'Italia" - Isernia

Lun, 15/10/2018
loghetto_div_Comm1.jpg

dal 7 (serata inaugurale) al 11 Novembre 2018

Auditorium Unità d'Italia - ISERNIA

7, 8, 9, 10 Novembre ore 10:00 (matinée) e ore 21:00 (serale), 11 Novembre ore 17:00 (pomeriggio)

"La Divina Commedia Opera Musical" è il primo musical ispirato al più importante e suggestivo testo italiano di tutti i tempi e traduce in visioni, musiche, danze e acrobazie la fantasia del poeta di Firenze. Non un semplice musical, ma un’opera unica nel suo genere, con mega-proiezioni e continui effetti scenici e la partecipazione di un cast d’eccezione, a partire dalla voce narrante di Giancarlo Giannini. Le spettacolari scenografie di Lara Carissimi, le avvincenti coreografie di Massimiliano Volpini e gli habitat luminosi di Valerio Tiberi accompagneranno lo spettatore nell’incredibile viaggio attraverso i tre fantastici regni di Inferno, Purgatorio e Paradiso, in un importante tour che partirà da Isernia per toccare i teatri dell'Italia intera."

compo.jpg

Consulta la locandina

INFO E BIGLIETTERIA
Matinée ore 10:00
scuole@divinacommediaopera.it

PREVENDITE
Serale ore 21:00
Palazzo GIL (7 Novembre)
Mattina dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
Pomeriggio Lunedì e Mercoledì dalle 15.00 alle 17.30

Amici della Musica - 50a Stagione concertistica

Mar, 09/10/2018
logo amici.jpg

 50a Stagione concertistica Amici della Musica

Ottobre 2018 - Marzo 2019

 

programma-amici.jpgQuesto mese parte la 50a stagione concertistica dell'Associazione Amici della Musica. La nuova stagione propone, come da tradizione, musicisti di grande valore e programmi che spaziano dal Barocco al Contemporaneo. Ci saranno, come di consueto, prime esecuzioni assolute e giovani interpreti, vincitori di importanti concorsi internazionali. Qui sotto il programma dell'intera stagione. 
Per ulteriori informazione e approfondimenti visita il sito http://www.amicidellamusicacb.it/

 

Programma della 50a Sagione - 2018/2019

sabato 13 ottobre 2018
Bemolli Blu*
FRANÇOIS-JOËL THIOLLIER
pianoforte

sabato 20 ottobre 2018
KODALY PHILHARMONIC DEBRECEN
Dániel SOMOGYI-TOTH direttore
ERICA PICOTTI violoncello

sabato 27 ottobre 2018
GABRIELE PIERANUNZI
violino
ANTONELLO CANNAVALE
pianoforte

domenica 4 novembre 2018
Bemolli Blu*
ENRICO DINDO
violoncello
ANDREA DINDO
pianoforte

sabato 10 novembre 2018
BUSTRIC E IL PICCOLO PRINCIPE
con
PAOLA BIONDI e DEBORA BRUNIALTI
duo pianistico
libero adattamento dal racconto di Antoine de Saint-Exupéry

sabato 17 novembre 2018
QUARTETTO ADORNO
Edoardo Zosi violino
Liù Pelliciari violino
Benedetta Bucci viola
Danilo Squitieri violoncello

Condividi contenuti