In Evidenza - Cliccare sull'immagine per informazioni

Saquella.jpg 

 

TATO RUSSO - I MENECMI

31 marzo 2015 alle ore 21:00

Teatro Savoia

tato.jpg

Cavallo di battaglia del Tato Russo attore, Menecmi ha avuto decine di riprese ed ha collezionato negli anni più di 600 repliche. La riscrittura originale di Tato, dell’originale plautino, conserva tutto il suo plebeismo, tutti i suoi caratteri di teatro popolare ma ne amplia a tal punto l’efficacia e il divertimento così da farlo diventare un capolavoro autentico dell’arte comica. 18 volte confessò d’averlo visto uno spettatore insaziabile. E insaziabili sono ogni anno le richieste degli spettatori di ripresa di questo spettacolo in cui Tato Russo si consacra attore specialissimo e dalla straordinaria comunicativa. Due ore di risate assicurate, un meccanismo comico perfetto, una grande prova di attore per Tato osannato dalla critica e dal pubblico per questa straordinaria interpretazione.

«Sono venticinque anni che porto in giro per l'Italia i miei Menecmi, ispirati a Plauto: in tutto questo tempo è cambiata la mia età anagrafica, e mi è diventato faticoso interpretare due parti. Ma il pubblico e i teatri continuano a richiedermelo, e oggi mi ritrovo a inventarmi le forze per essere di nuovo in scena con questo mostruoso composto di fatica e di follia creativa. Ce la farò ancora una volta?».

L'Italia secondo i Conti Pubblici Territoriali - I flussi finanziari pubblici nel settore Cultura e Servizi Ricreativi nella Regione Molise: quali prospettive?

Gio, 26/03/2015 -
regione_molise.jpg

Venerdì 27 marzo 2015 alle ore 9:00

Sala delle Muse - Palazzo ex-Gil Via Milano

 

PROGRAMMA

Ore 9:00 Saluti Istituzionali
Presidente Giunta Regionale - Paolo di Laura Frattura

Ore 9:15 Intervento - La cultura in Italia negli anni 2000: i risultati del progetto Monografie regionali CPT 2013
Mariella Volpe - Responsabile Sistema Conti Pubblici Territoriali (CPT) - Unità di valutazione degli investimenti pubblici.

Ore 9:45 Intervento - La Monografia 2013 - I dati del settore Cultura e Servizi Ricreativi nella Regione Molise.
Lolita Gallo - Direttore del Servizio risorse finanziarie, bilancio e ragioneria generale Nucleo Regionale dei Conti Pubblici Territoriali

Ore 10:15 I progetti finanziati con le risorse aggiuntive - Recupero e restauro del Palazzo ex Gioventù Italiana del Littorio
Sandro Arco - Direttore Fondazione Molise Cultura

Ore 10:30 TAVOLA ROTONDA - Coordina Sandro Arco
Partecipanti:

  • Consigliere regionale delegato alla Cultura - Nico Ioffredi
  • Consigliere regionale delegato allo Sport - Carmelo Parpiglia
  • Direttore regionale per i Beni Culturali del Molise - Gino Famiglietti
  • Rettore Università del Molise - Gianmaria Palmieri
  • Presidente Regionale del Coni - Guido Cavaliere

Ore 11:45 Conclusioni e coffee break

Ore 12:00 Visita guidata alla mostra DE CHIRICO - GIOCO E GIOIA DELLA NEOMETAFISICA

Daniele Pecci - Amleto

Gio, 26/03/2015

Giovedì 26 marzo 2015 alle ore 21:00

Teatro Savoia

daniele_pecci.jpg

"Sono 25 anni che sogno questo ruolo. È il personaggio cui aspira chiunque in palcoscenico. Ed è il testo che, quando lo le lessi la prima volta, mi ha fatto capire che volevo fare questo mestiere''. Così Daniele Pecci diventa per la prima volta Amleto. Forse il ruolo più complesso per un attore, di certo quello che ha portato il volto di tutti i grandi, da Gassman in poi.

''Sono stato più volte sul punto di interpretare Amleto - racconta Pecci all'ANSA a poche ore dal debutto - ma con i tempi drammatici che corrono oggi per il teatro, in Italia e a Roma in particolare, non è mai andata in porto. Ora ci siamo riusciti, con i soldi con cui uno stabile non paga nemmeno una sola prova.

Abbiamo tutti, me compreso, accettato una paga minima, più simile a un rimborso spese. Solo per amore del teatro''. Via tutti gli orpelli, dunque, nessuna scenografia, ne' costumi storici. 'Solo' 13 attori (che non sono pochi) a vivere la tragedia di Shakespeare in ogni spazio tra palcoscenico e platea con cordami a vista, luci in sala, il sipario che diventa l'arazzo del terzo atto e tutto il teatro trasformato nel castello di Elsinore.

''Abbiamo fatto della nostra debolezza, la mancanza di soldi - spiega Pecci - la nostra virtù. Il testo è quasi integrale e ci siamo riappropriati di quel modo di portarlo in scena che era già del Teatro Elisabettiano. Come allora gli attori indossavano abiti contemporanei con un particolare in più, una corona o un mantello, lo stesso accade a noi, che indossiamo smoking''.

Oltre - Metafisica fisica e gioco delle forme

Gio, 26/03/2015 -
Locandina difinitiva_rgb.jpg

Martedì 31 marzo alle ore 9:30

Auditorium Gil Via Milano

 

La Fondazione Molise Cultura promuove l’iniziativa proposta dall’associazione culturale sannita log01. L’idea è quella di celebrare de Chirico e il suo concetto di metafisica nella pittura, in un incontro che prevede un approccio audace ma al contempo avvincente e che vede la sua realizzazione in un provocatorio gioco di continui parallelismi tra le intuizioni scientifiche (classiche e moderne), atte a spiegare la struttura nascosta dei fenomeni, e il significato onirico che ad essi spesso si associa, espresso magistralmente nelle tele dell’artista.

Le opere di de Chirico rappresenteranno, quindi, un punto di partenza per un più ampio ragionamento volto a promuovere la cultura, in ogni sua forma, con particolare attenzione a quella tecnico‐scientifica.

Sarà il Prof. Lorenzo Canova, professore di storia dell'arte contemporanea dell'Unimol, componente del board della Fondazione de Chirico e curatore della mostra, a dare inizio all’incontro conducendoci alla scoperta di Giorgio de Chirico e del suo concetto di metafisica.

Il Prof. Ferdinando Casolaro, docente di matematica presso l'Università degli Studi del Sannio, affronterà il tema della metafisica da un punto di vista matematico e geometrico.

Seguiranno, infine, gli interventi del Prof. Pietro Cerreta, fisico e fondatore dell'associazione ScienzaViva, che introdurrà il concetto di metafisica nella fisica, e del Prof. Luigi Capuozzo, Ingegnere chimico, docente, divulgatore scientifico e membro A.I.F. Associazione per l'Insegnamento della Fisica.

MARCO TRAVAGLIO “E’ STATO LA MAFIA”

Venerdì 20 marzo alle ore 21:00

Teatro Savoia

travaglio.jpeg

Marco Travaglio racconta la storia della trattativa fra Stato e Mafia, avviata dallo Stato nel 1992 e proseguita fino a oggi: accordi infamanti, segreti e ricatti che hanno dato vita alla Seconda Repubblica e continuano a inquinare la presunta Terza.
Il giornalista narra fatti drammatici in forma tragicomica, sottolineando gli aspetti grotteschi e ridicoli delle campagne di stampa negazioniste e giustificazioniste scatenate da giornali e tv soprattutto dopo l’intercettazione di telefonate fra l’ex ministro Mancino, il presidente Napolitano e il suo consigliere giuridico che subito si attivò per devitalizzare e/o aggiustare le indagini della Procura di Palermo. Le telefonate depositate dai magistrati e dunque pubbliche, anche se subito censurate dai grandi media, verranno lette e spiegate sul palco.
Fanno da contraltare i brani affidati a Valentina Lodovini, in cui grandi politici e intellettuali discutono sulla buona politica, quella che rifiuta ogni trattativa e compromesso con la malavita e il malaffare.

Amici della Musica - ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE "PROGETTO BRAHMS"

Gio, 19/03/2015 -
logo amici.jpg

Sabato 21 marzo 2015 alle ore 18:30

Teatro Savoia

 

BENEDETTO LUPO
Pianoforte

MASSIMO QUARTA
Direttore

JOHANNES BRAHMS
Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in re minore op.15 Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 73

orchestra.jpg

Vincitore di numerosi concorsi – primo premio Città di Vittorio Veneto 1986, primo premio Opera Prima Philips 1989 – Massimo Quarta nel 1991 ha vinto il prestigioso Concorso Internazionale di Violino "N. Paganini" di Genova, primo italiano dopo la vittoria di Salvatore Accardo. Lo straordinario successo ottenuto da questo importante riconoscimento lo ha portato ad esibirsi per le più prestigiose istituzioni concertistiche e, presto considerato come uno dei più importanti violinisti della sua generazione, ad essere ospite dei maggiori festivals internazionali.

Benedetto Lupo, nato a Bari, ha frequentato le masterclass di Carlo Zecchi, Nikita Magaloff, Jorge Bolet e Murray Perahia. Talento dei più interessanti della sua generazione, ha debuttato a tredici anni ed ha suonato con prestigiose orchestre. Ha registrato per radiotelevisioni europee e statunitensi e ha inciso per TELDEC, BMG, VAI, NUOVA ERA, ottenendo cinque premi internazionali. Insegna al Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, tiene master classes per importanti istituzioni ed è spesso commissario in concorsi pianistici internazionali.
 

Il '900 - Il Molise e la Grande Guerra

Mer, 18/03/2015 -
logo 900.jpg

Venerdì e Sabato 20 e 21 marzo 2015 dalle ore 16:00

Venerdì e Sabato 27 e 28 marzo 2015 dalle ore 10:30

Auditorium ex-Gil Via Milano Campobasso

 SCARICA IL PROGRAMMA

La manifestazione è promossa dall'Assessorato alla cultura della Regione Molise con l'intenzione di  creare un ampio dibattito di approfondimento sui temi legati alla prima guerra mondiale in occasione del centenario degli eventi che hanno segnato un solco profondo nella società del secolo appena trascorso.

PROGRAMMA

VENERDI' 20 MARZO

Ore 16:00
STORIE DELLA STORIA
Coordina Ilaria Zilli

Saluti delle Autorità
PAOLO DI LAURA FRATTURA
Presidente della Regione Molise

GIANMARIA PALMIERI
Rettore Università del Molise

DOMENICO IOFFREDI
Consigliere delegato alla Cultura Regione Molise

Adelchi Battista - Giovanni Cerchia
...COME ARRIVAMMO ALLA GUERRA

Paolo Mieli: lectio magistralis
I CONTI CON LA GRANDE GUERRA

CORTOMETRAGGI - ORE 20:00

SABATO 21 MARZO

Ore 10:30
GUERRA E SOCIETA'
Coordina Giovanni Cerchia

Ilaria Zilli
VERSO LA GUERRA: ECONOMIA E SOCIETA' IN ITALIA

Giorgio Palmieri
"TRA LE MEMORIE DELL'ANTICA BELTA' E DELL'ANTICA ROCHEZZA"
IL MOLISE AGLI INIZI DEL NOVECENTO

Ore 16:30
GUERRA E SOCIETA'
Coordina Letizia Bindi

Vanessa Roghi - Storia e cultura RAI Tre
DONNE E GRANDE GUERRA

Amici della Musica - Concerto di COLLEGIUM PRO MUSICA

Ven, 13/03/2015 -
logo amici.jpg

Sabato 14 marzo 2015 alle ore 18:30

Teatro Savoia

 

STEFANO BAGLIANO flauto e concertazione
GABRIELE BELLU violino
ANDREA VASSALLE violino
LEONARDO MASSA violoncello
FEDERICO MARINCOLA tiorba e chitarra barocca
RAFFAELE VRENNA clavicembalo

collegium.jpg

PROGRAMMA

NAPOLI E VENEZIA
CONCERTI NEL BAROCCO ITALIANO

ALESSANDRO SCARLATTI
Concerto in la minore per flauto, due violini e basso continuo

EMANUELE BARBELLA
Trio n. 6 in fa maggiore per due violini e basso continuo

ANDREA FALCONIERO
Battalla de Barabaso
La suave melodia
Folias echa para mi senora Tarolilla

ANTONIO VIVALDI
Concerto da Camera per flauto, due violini e basso continuo in la minore RV 108
Sonata per violino e basso continuo in re minore op. 2 n. 3
Concerto da Camera per flauto, due violini, violoncello e basso continuo in sol minore RV 107

GIANFRANCO JANNUZZO - DEBORA CAPRIOGLIO “E’ ricca, la sposo, l'ammazzo”

Venerdì 13 marzo 2015 alle ore 21:00

Teatro Savoia

 

jannuzzo-caprioglio.jpg

A Campobasso arriva la divertente commedia liberamente ispirata al celebre film del 1971 di Elaine May con Walter Matthau, e al racconto di Jack Richtie. Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio sono i protagonisti della piéce di Mario Scaletta, per la regia di Patrick Rossi Gastaldi che andrà in scena alle ore 21,00 di venerdì 13 marzo nell’ambito del cartellone di spettacoli del Teatro Savoia. Un ricco scapolo ha scialacquato tutti i soldi lasciatigli in eredità dal padre. Arrivato alla bancarotta è costretto a farsi prestare del denaro da un mafioso, a condizioni decisamente svantaggiose, per riuscire a far innamorare di sé una donna che sia però ricca e sola. Piuttosto che passare il resto della sua vita in miseria Henry è disposto a rinunciare alla sua vita di scapolo, ma solo temporaneamente. Il suo piano infatti è quello di sposarla, ucciderla, ereditare e ricominciare a godersi la vita come aveva fatto fino a quel momento. Nasce così una anomala e divertente storia d’amore tra l’ex milionario spiantato ed una ricca, ma goffa ereditiera appassionata di insetti, che si potrà uccidere o amare... Una inedita coppia di attori in scena per regalare al pubblico novanta minuti all’insegna del buonumore!

Conservatorio "L. Perosi" - Concerti di Primavera - Concerti degli Studenti

Mar, 10/03/2015 -
Programma 10-17-20-24-25_Layout 1.jpg

Marzo 2015 alle ore 19:15

Auditorium Palazzo ex-Gil / Auditorium del Conservatorio

 

Concerti di Primavera / Concerti degli studenti

Marzo 2015
 

10/03
Sara Celardo, Luca De Cesare chitarra
Auditorium ex - Gil

17/03
Giorgio Giuliano, Casian Ricchiuti piano
Auditorium ex - Gil

20/03
Alessio Colasurdo organo
Auditorium del Conservatorio

24/03
Quintetto di fiati “Imordenti”
Auditorium ex - Gil

25/03
Francesco Iapaolo pianoforte
Auditorium ex - Gil

Consulta programma dettagliato

Condividi contenuti