Bilancio della Tavola rotonda svolta oggi nella Sala Muse del Palazzo GIL
Ven, 27/03/2015 -

IMG-20150327-WA0004.jpg "L'Italia secondo i conti pubblici territoriali - I flussi finanziari pubblici nel settore cultura e servizi ricreativi nella Regione Molise: quali prospettive?" è il titolo della tavola rotonda che si è tenuta oggi a Campobasso all’interno della Sala Muse nel Palazzo GIL. L'importante appuntamento organizzato dal Nucleo dei conti pubblici territoriali (Cpt) del Molise con la partecipazione dei principali protagonisti del settore culturale e dei servizi ricreativi locali è stato un momento partecipato per analizzare l'esame settoriale svolto per la Regione Molise dal locale nucleo Cpt.
Due, i momenti principali dell'evento, al quale hanno preso parte anche diverse delegazioni dei Nuclei Cpt di altre regioni, oltre ai referenti del Ministero per lo sviluppo economico: una parte introduttiva durante la quale la responsabile nazionale del sistema Cpt, Mariella Volpe ha illustrato i risultati del progetto Monografie 2013, sottolineando più volte l’azione positiva svolta dalla Fondazione Molise Cultura.
Sono seguiti i contributi del nucleo regionale Cpt e del direttore del Servizio bilancio, Lolita Gallo, con l'esplicazione dei dati relativi al settore in Molise e l'intervento del direttore della Fondazione Molise Cultura, Sandro Arco, che ha avuto il compito di relazionare sul recupero e il restauro del palazzo ex Gil, uno degli interventi più importanti messi in atto in Molise negli ultimi anni nell'ambito culturale.
Importanti contributi alla tavola rotonda sono arrivati dai consiglieri delegati Domenico Ioffredi (cultura), Carmelo Parpiglia (sport), da Saverio Ialenti (Direzione regionale per i Beni Culturali del Molise) e dal presidente regionale del Coni Guido Cavaliere. L'appuntamento oltre a illustrare i dati riguardanti l'evoluzione del settore potrà essere di utile spunto per tracciare prospettive di settore interessanti e realistiche. Di fondamentale importanza, infatti, per rilanciare il compito primario dei Cpt che è quello di rilevare i flussi finanziari sul territorio ma anche di offrire una base di dati empirica dalla quale partire per diverse decisioni di policy regionale. Alla fine della mattinata, inoltre, i relatori ed il pubblico hanno visitato la mostra su Giorgio de Chirico, in programma fino al prossimo 6 aprile negli spazi espositivi del Palazzo Gil, accompagnati dal curatore Lorenzo Canova.