Progetto Giacomo Sedati

La Fondazione Molise Cultura sta collaborando al riordino delle fonti inedite conservate nell’archivio personale di Giacomo Sedati custodito e curato dall’Istituto Luigi Sturzo di Roma.

In occasione del 90° anniversario della nascita di Sedati la Fondazione ha organizzato, sempre in partenariato con l’Istituto Sturzo, un seminario di studi in onore del parlamentare molisano che si è svolto il 15 settembre 2011. Inaugurato da Roberto Mazzotta, Presidente dell’Istituto Luigi Sturzo, e dal Sandro Arco, Direttore della Fondazione Molise Cultura il seminario ha visto gli interventi di Francesco Malgeri (Giacomo Sedati nell’Italia repubblicana), Bartolo Ciccardini (Giacomo Sedati e la Democrazia Cristiana), Emanuele Bernardi (Giacomo Sedati e il Ministero dell’Agricoltura), Massimiliano Marzillo (Giacomo Sedati e il Molise del secondo dopoguerra).

Nel corso dell’incontro è stato proiettato un filmato girato per l’occasione con le testimonianze inedite di Dario Antoniozzi, Gerardo Bianco, Bartolo Ciccardini, Emilio Colombo, Alfredo Diana, Rosa Jervolino Russo, Lello Lombardi, Mario Magliano, Anna Spataro Zampaglione.

La figura di Giacomo Sedati riveste un ruolo di grande importanza nella storia politica italiana. Parlamentare molisano dal 1948 fino alla scomparsa nel 1984, noto per la sua rettitudine e per l’impegno politico per il proprio Paese e in particolare per il Sud, nel corso della sua attività Sedati ha ricoperto varie cariche: per due volte ministro dell’Agricoltura e delle Foreste, più volte sottosegretario e presidente di commissioni parlamentari e Alto Commissario per il Vajont.

Particolarmente intensa è stata la sua azione svolta in favore dello sviluppo rurale, del recupero dell’economia del Mezzogiorno e della crescita e dello sviluppo della regione Molise a partire dal secondo dopoguerra.

 

Leggi le notizie